“Lo spazio è un vecchio edificio industriale degli Anni Trenta che fino a circa vent’anni fa ha svolto la sua funzione. Poi era stato abbandonato e noi lo abbiamo preso in pessime condizioni. Ci è piaciuto subito sia come è disposto internamente sia come è collocato. Sono due piani per un totale di 700 mq che hanno subìto – in accordo con Luciano Giorgi, l’architetto – un restauro molto leggero, quasi invisibile. Abbiamo cercato di lasciare il più possibile presente la sua storia, la sua vita prima di noi [intervista al fondatore, Alberto Salvadori].”

(Artribune)

A due passi dalla Fondazione Prada, condivide con essa lo spirito di vivificazione di una zona di Milano – il quartiere Ripamonti – oggetto di un incredibile processo di rigenerazione urbana.

“Un quartiere moderno ed eco sostenibile grazie alla costruzione della nuova piazza verde inaugurata nel 2015, chiamata Symbiosis. L’aggiunta di questo spazio ha trasformato un luogo dedicato prettamente al business, in un’area dominata da alberi, percorsi pedonali, corsi d’acqua e mezzi di trasporto elettrici, che permettono ai cittadini e ai lavoratori di socializzare, godendo di una piacevole atmosfera naturale.

Ripamonti è un quartiere pensato per accogliere ed ospitare giovani lavoratori. È un’area che offre tantissime possibilità occupazionali, grazie alla presenza di molteplici aziende, ma che riesce anche a coniugare tanti spazi adibiti al divertimento e alla cultura, come: musei, locali di intrattenimento e le vaste aree all’aperto, interamente connesse alla rete WiFi.”

(beethecity)

Leggi ulteriori dettagli cliccando qui.